L'esperto risponde

Sto per acquistare una villa singola di circa 40 anni da ristrutturare. Dovrò fare il cappotto, l'impianto di climatizzazione nuovo, fotovoltaico, serramenti esterni, impianto elettrico per un totale di circa 100.000 euro, recuperando le 2 classi energetiche richieste dal superbonus 110. Se opto per lo sconto in fattura (ho già un amico che ha creato una "mini società" per questi lavori), sono più tranquillo rispetto alla cessione del credito ad una banca? Nel senso che, se loro sbagliano a presentare poi tutti i documenti alla loro banca di competenza, ci rimetto io poi nei confronti dello stato? Oppure sono esente dato che una volta fatti i lavori e non aver pagato i fornitori non devo pensare più a niente?

Il responsabile è sempre il committente, a prescindere dall’utilizzo. Sia in caso di cessione del credito che di sconto in fattura o altro, chi acquisisce il credito non è responsabile. Se l’agenzia delle entrate rileva difformità o problemi chiederà conto quindi al committente dei lavori.