L'esperto risponde

La mia domanda è relativa al bonus facciate. Abito in un complesso composto da 5 unità abitative ove ogni proprietario ha il suo ingresso indipendente per accedere all'appartamento, abbiamo in comune solo l'entrata per accedere ai garage. Siamo in possesso del codice fiscale ma non abbiamo un amministratore di condominio. Avendo la struttura dei problemi alla facciata ho chiesto agli altri proprietari se fossero d'accordo nel procedere alla sistemazione della facciata esterna; avendo ricevuto "picche" ho proceduto alla sistemazione solo dell'esterno del mio appartamento (intonaco e relativa tinteggiatura). Ho diritto al bonus facciate? Posso detrarre l'intero costo da me sostenuto? 

Se l’intervento riguarda le parti comuni sarà necessaria l’autorizzazione degli altri condomini. La guida al Bonus Facciate emessa da Agenzia delle Entrate, ammette agli incentivi le spese relative a interventi sulle parti comuni solo se i pagamenti (e relativi bonifici) sono stati effettuati dal condominio. Per beneficiare del bonus facciate inoltre, è necessario che l’immobile sia ubicato nelle zone A o B (indicate nel decreto del ministro dei Lavori pubblici n. 1444 del 1968) o in zone a queste assimilabili in base alla normativa regionale e ai regolamenti edilizi comunali.  L’assimilazione alle zone A o B della zona territoriale nella quale ricade l’edificio oggetto dell’intervento dovrà risultare dalle certificazioni urbanistiche rilasciate dagli enti competenti.